“Customer empower ment” al Panificio La Maggiore.

Artigiani esperti e dediti al loro mestiere, la Famiglia mette quotidianamente esperienza e creatività al servizio dei clienti sfornando prodotti freschi, caldi, fragranti, saporiti e profumati, che con la loro bontà e genuinità possono conquistare palati più esigenti.
Cresce l’attenzione per gli ingredienti presenti nei cibi che consumiamo, soprattutto per l’impatto che quelli artificiali potrebbero avere sulla salute. Ciò è dovuto all’aumento esponenziale delle intolleranze, allergie o patologie alimentari e delle più diffuse malattie dell’era moderna. L’esigenza di una profonda rilettura delle abitudini alimentari ha certamente influito in modo consapevole creando un vero e proprio stile di vita, una filosofia che rispetta in primo luogo il mondo in cui viviamo, perché rimanga sano e incontaminato anche per i nostri figli, perché avere cura della natura, significa anche rispettarne tutti gli esseri che ne fanno parte. In questi ultimi anni si sta osservando un cambio di mentalità dei consumatori che vedono il cibo come fonte di benessere e si approcciano alla propria in modo più selettivo, con una crescita d’interesse verso i prodotti salutistici. Ma quali sono i prodotti salutistici? Distinguerli non è facile. Nel groviglio della rete è possibile documentarsi ma c’è anche molta pseudo-informazione con effetti negativi sulla qualità delle scelte alimentari, spesso suggerite da scorciatoie più o meno pericolose. Il gruppo “Siamo come ci pensiamo”, segue un approccio etico all’ per non dimenticare qual è la nostra vera fisiologia, quali sono i cibi “buoni da mangiare” e quelli “buoni da pensare”. “Siamo un gruppo nato su WhatsApp” – ha confessato Michele Bruno patron dell’iniziativa – “ Vogliamo condividere idee, informazioni, esperienze, eventi su tutto ciò che è salutistico a 360 ° . Quello che ci unisce è la ricerca di un orientata ad un miglior stato di salute dell’essere umano compresa la parte emozionale e quella in particolare dell’attività sportiva”. Il gruppo prende il nome dal libro di Rocco Berloco , medico chirurgo, specializzato in Medicina Generale, diplomato in omeopatia, in omotossicologia e terapie integrate. Un connubio tra la medicina orientale e occidentale con l’approccio olistico: l’arte e la scienza di curare l’essere umano come unità di corpo, mente e anima. L’incontro con Giuseppe Barile, del ”La Maggiore” segna, per l’attenzione verso un’ salutistica, una data storica nel mondo della panificazione. Ancora un cambiamento in positivo per e ancora Giuseppe Barile protagonista, lungimirante tendenza di rinnovamento. Una corretta strategia di customer empowerment, infatti, non solo permette alle aziende di cogliere opportunità eccezionali di innovazione, ma è in grado di scatenare interessanti e inaspettati effetti “indiretti” per l’azienda che le impiega, in termini di maggiore customer orientation percepita dal consumatore, più favorevoli attitudini verso l’azienda, più alti livelli di appropriazione psicologica, di domanda e disponibilità a pagare, rispetto a consumatori che non vengono “empowerizzati” a partecipare nel processo di sviluppo di un nuovo prodotto. Sarà Giovanni Forte l’anello di congiunzione tra il gruppo altamurano “Siamo come ci pensiamo” e il panificio “La Maggiore“. “Per piccoli problemi di intolleranze varie era necessario far ricorso a farine di grani antichi, evitare lo zucchero raffinato e derivati del latte. Ho cominciato a fare attenzione a quello che si mangiava in famiglia, così ho scoperto che il panificio “La Maggiore” produce il Dop di fatto con il . Come cliente, però, ero un po’ anomalo, compravo solo il pane e nessun altro prodotto da forno destando molta curiosità. Quando ho spiegato le motivazioni del mio comportamento ho trovato persone attente e disponibili a personalizzarmi mostaccioli, torte, biscotti, ecc…. anche per poche quantità”. La storia e la tradizione del panificio “La Maggiore” per l’arte bianca si perde nella notte dei tempi. La selezione delle materie prime del territorio murgiano e il rispetto delle tradizionali procedure di preparazione, lievitazione naturale e cottura sono il segreto della grande qualità dei loro prodotti da forno. Il lavoro di squadra orientato alle esigenze del cliente, è alla base della fiducia dei numerosi clienti che da tempo scelgono il meglio del pane, il Pane Dop di . “ Quando Giovanni mi ha spiegato le sue necessità” – ha dichiarato Giuseppe Barile – “non abbiamo esitato a realizzare alcuni prodotti tipici altamurani seguendo le linee guida dettate dall’ consapevole. La famiglia Barile attenta alle esigenze e alle richieste dei clienti e pronta a servire in modo rapido ed efficiente, è la vera certezza per coloro che ricercano tradizione, gusto e sapori genuini per tutto quel che riguarda focacce, pane, pizza e dolci della tradizione, mustacciuoli, taralli, ecc.. e lo ha dimostrato impegnandosi in prima persona nella realizzazione di una nuova linea di nicchia ottenuta senza glutine, senza lattosio, senza lieviti, senza grassi animali, e senza zucchero raffinato, quindi sana e naturale. La condivisione con il gruppo “Siamo come ci pensiamo” si è concretizzata in un incontro informale di degustazione di prodotti fatti con grani antichi, tra cui il Senatore Cappelli e farro, e olio extravergine di oliva da sempre utilizzati nel panificio a cui si sono aggiungi ingredienti di primissima qualità quali lo zucchero di canna integrale, latte di riso, cioccolato fondente al 72%, lieviti naturali, ecc…. Sono prodotti artigianali unici, sani e nutrienti che hanno trovato consenso unanime nei componenti del gruppo che hanno assaggiato e gustato tutto, focacce, crostini, pettole, deliziose ciambelle, biscotti, cartellate, tutto senza sensi di colpa. Del resto, il successo unanime era prevedibile. Sono prodotti che raccontano una storia di passione, impegno ed eccellenza, ottenuti unendo all’alta qualità dei prodotti artigianali da forno in un ambiente altrettanto unico caratterizzato da uno stile altrettanto unico, come solo Giuseppe Barile e la sua famiglia sanno fare vuoi per esperienza, serietà, professionalità, affidabilità, amore verso il mestiere, ma soprattutto per le attenzioni alle esigenze e alle richieste dei clienti, pronti a servire in modo rapido ed efficiente.


Email   –  Facebook   –   Twitter