“Il Capitano Maria”, un’opportunità da non sottovalutare.

Vanessa Incontrada in per le riprese della serie tv “Il Capitano Maria”, una serie in otto puntate in onda a novembre su uno.
Dopo tante fiction di mamma rai, finalmente si gira a Bari una produzione Palomar per Rai1 e diretta da Andrea Porporati. Perché Bari, a detta dell’assessore alle Culture e Silvio Maselli ha tutte le carte in regola per essere il set di produzioni cinematografiche e televisive di qualità. Oltre che la città di Bari sono interessate anche le città di Trani, Castellana Grotte e Gravina di Puglia. E’ l’occasione per mettere in campo azioni e misure tali da incentivare il mondo televisivo a scegliere la Puglia come location nella quale ambientare storie e racconti destinati al grande pubblico. Si tratta della nuova prestigiosa serie televisiva “Il Capitano Maria” che vede protagonista Vanessa Incontrada nelle vesti di Maria Guerra che, dopo dieci anni, lascia Roma per tornare nella sua città come comandante dei Carabinieri, non per far carriera ma perché spera che la vita di un comando di provincia le lasci finalmente il giusto spazio per fare la madre. Ma in realtà, c’è un altro motivo che la spinge a tornare: dieci anni prima in quella città suo marito, magistrato del tribunale dei minori, ha perso la vita in un incidente mortale causato da un malore. Nonostante i referti, le perizie e le testimonianze, Maria continua a nutrire un dubbio lacerante sulla scomparsa del marito”. La bravissima Vanessa avvistata due giorni fa insieme a Giorgio Pasotti nell’ospedale “Francesco Miulli” di Acquaviva delle Fonti mentre erano nella location ospedaliera per girare alcune scene della fiction, alcuni giorni fa è stata protagonista di un tuffo decisamente fuori stagione sulla spiaggia di San Francesco a Bari e tra pochi giorni sarà a Gravina. Nel cast anche Andrea Bosca, Carmine Buschini, Camilla Diana e due attori pugliesi Marco Zingaro e Massimiliano Frateschi. Nella produzione sono impegnate oltre trenta unità lavorative pugliesi. Le puntate, in tutto otto, andranno in onda il prossimo autunno su Rai Uno in prima serata. Tutto fa pensare ad una fiction di successo che si ripercuoterà indubbiamente sul settore turistico, quantificabile non solo in termini economici ma per l’immagine positiva che la Puglia ne trarrà. Per 15 settimane, infatti, le riprese, che hanno preso avvio già a fine novembre scorso e continueranno fino alla fine di marzo per poi spostarsi Roma, riguarderanno luoghi particolari e personaggi legati al posto. La Puglia turistica e culturale è cresciuta in maniera straordinaria nell’ultimo decennio, anche grazie al incessante che l’Apulia Film Commission ha svolto per attrarre investimenti e produzioni sul territorio.

Angela Calia